Credo che due parole si debbano fare su Ornellaia e come il mercato si sta muovendo su questa etichetta.

Nel 2019 si è praticamente staccata dalla Tenuta dell’Ornella quella del Masseto e questo ha fatto senza dubbio calare l’immagina di Ornellaia nel panorama internazionale.

Per cercare di tamponare l’azienda sta facendo varie operazioni di immagine e soprattutto uscirà con l’Ornellaia Bianco, un sauvignon di alto livello che affiancherà il fratello maggiore rosso.

Inoltre nell’ultima asta online del 31 Marzo di Bolaffi rispetto a lotti procedenti l’ammontare del venduto di Ornellaia si è abbassato solo di un 7% scarso. I vari grafici ad esempio su Ornellaia 2016, 2015 e 2014 non mostrano discese importanti.

La mia personale idea è che non ci saranno scossoni, i prezzi non dovrebbero fare discese importanti e resta comunque un’etichetta cosi come altri supertuscans dove è possibile puntare, ma facendo molta attenzione sui prezzi di acquisto. Resto dubbioso invece per il momento sulla effettiva sensatezza di comprare Ornellaia Bianco. Per il momento non ho dati e vorrei attendere maggiormente ulteriori indicazioni di mercato.